Ristoranti in Piazza

Ristoranti in Piazza

tavoli nel cell

Piazza Stradivari – Cremona

La vita ci regala delle opportunità e noi dobbiamo saperle cogliere!

Giugno, con il suo tempo un po’ pazzerello, ci ha regalato una serata meravigliosa, una cena sotto le stelle in una romantica Piazza Stradivari a Cremona.

Non si poteva non cogliere la bellezza del Duomo con la sua Torre illuminata che dava un tocco di magia alla serata. Tranquillità e serenità hanno fatto da padrone alla serata.

Tavoli eleganti hanno adornato la piazza, stand allestiti per ogni ristoratore, due menù da leccarsi i baffi. Ognuno aveva un compito preciso, cucinare e far degustare le prelibatezze della città.

 

tavoli

Piazza Stradivari – Cremona

E ci sono proprio riusciti!

Ottimo lavoro da parte degli organizzatori che hanno saputo gestire al meglio l’evento, rendendo la serata piacevolmente tranquilla e serena. Organizzatori impegnati da diversi mesi, per una grande soddisfazione finale da parte di tutti!

L’evento Ristoranti in Piazza nasce dall’idea di un gruppo di ragazzi Cremonesi della CREMONA DIGITALE,  Web Agency & Events, che ha il preciso obiettivo di creare progetti per il Web ed Eventi, specifici per il territorio Cremonese per migliorare l’attività online delle aziende e delle persone di Cremona e Provincia. 

Per il secondo anno consecutivo, si sono impegnati a promuovere l’evento per rendere Piazza Stradivari un ‘elegante ristorante all’aperto, illuminata dalle luci delle stelle e dalla luna.

Due menù, il grigio e il rosso.

Grazie agli organizzatori ho avuto la possibilità di degustarli entrambi.

In entrambi i menù ho trovato piatti che ho apprezzato molto.

Alcuni piatti hanno seguito la tradizione cremonese, dai gnocchi fatti in casa, al quale ho fatto i miei complimenti allo chef del Ristorante che li ha preparati per l’ottima qualità, ai bolliti abbinati alle verdurine cotte e alla salsa verde, nonostante il caldo, però a quelli non si rinuncia mai. Un classico della cucina cremonese. Non si può visitare Cremona e andarsene senza aver assaggiato i bolliti!!!

Fanno parte del piatto dei bolliti tagli pregiati di manzo, vitello e gallina, con l’aggiunta di testina, lingua di vitello e salame da pentola. Le carni vengono fatte bollire in una grossa pentola, seguendo i diversi tempi di cottura, si aggiungono poi nella stessa pentola le verdure, tra cui carote, sedano e cipolla. Dovranno cuocere per almeno tre ore. I bolliti vengono poi serviti accompagnati con salsa verde, Mostarda di Cremona, purè o verdure cotte.

Io sono una forte sostenitrice delle tradizioni casalinghe. Pasta fresca e gnocchi mi ricordano la mia infanzia, quando da bambina ammiravo mia nonna Rita farli per tutta la famiglia con il profumo di sugo aleggiare per la casa. Mi piaceva aiutarla e la mia passione per la cucina è nata proprio da lì, tra un impasto di patate per gli gnocchi e un impasto per la pasta fresca.

Ad ogni portata è stato abbinato un bicchiere di vino, scegliendo il vino migliore per esaltare il sapore del piatto.

Ho trovato la tartare di carne piemontese al profumo di menta ottima abbinata ad uno spumante che io personalmente consiglio a tutti, Principessa, nasce poco distante da Cremona, dai colli piacentini da agricoltura biologica nella splendida cornice del castello di Momeliano.

PicMonkey Collage2Antipasti del menù grigio e del menù rosso

Gentilissimo lo chef che mi ha permesso di scattare delle foto mentre sfilettava la trota al sale con julienne di verdure, si mangiava con gli occhi e la conferma è arrivata nel mangiarla. Cucinata in modo impeccabile.

Non prediligo il maiale quando cucino, ma era impossibile non assaggiare il medaglione farcito con frutta secca e scorzette di arancia. Il ripieno rendeva molto appetitoso il piatto.

La cena non poteva non concludersi con i dolci fatti da una delle pasticcerie storiche di Cremona. Dei bicchierini squisiti che hanno saputo deliziare il palato.

 

PicMonkey Collage

Pasticceria Betti – Cremona

Ristoranti in Piazza, un evento che dà la possibilità ai ristoratori cremonesi e alle cantine vitivinicole di farsi conoscere ancora di più semplicemente mettendo in pratica quello che sanno fare meglio, cucinare del buon cibo.

torre con luce

La Torre del Duomo di Cremona

 

 

Una serata che non si può dimenticare così facilmente, un’atmosfera quasi fiabesca per chi come me nella vita non ha mai smesso di sognare. Emozionante pensare come una semplice piazza, Piazza Stradivari, si possa prestare così bene a trasformarsi in ristorante per una sera, per una cena sotto le stelle.

 

Non posso non allegarvi una ricetta tipica Cremonese, il Cotechino in Camicia con un succulento sughetto ai funghi.

 

cotechino1

Cotechino in Camicia

 

Come raggiungere Cremona:

AUTO:

MILANO (km. 85) strada Paullese – autostrade (A1-A21)
Milano-Piacenza-Cremona.
BRENNERO – (km. 300) autostrade (A22-A4-A21)
Brennero-Verona-Brescia-Cremona.
CHIASSO – (km. 145) autostrade (A9-A1-A21)
Cremona-Milano-Piacenza-Cremona.
GENOVA – (km. 175) autostrade (A7-A21)
Genova-Voghera-Piacenza-Cremona.
ROMA – (km. 560) autostrade (A1-A21)
Roma-Firenze-Bologna-Fiorenzuola-Cremona.

TRENO:

MILANO – Via Codogno.

BRENNERO – Via Bolzano – Verona – Brescia.
CHIASSOCremona – Milano.
GENOVA – Via Voghera – Piacenza – Cremona.
ROMA – Via Firenze – Bologna – Fidenza.

 

torre illuminata

 Torre del Duomo di Cremona

 Per info e prenotaizoni: Ristoranti in Piazza

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *