Risotto-Zafferano e Salva Cremasco

Risotto-Zafferano e Salva Cremasco

Taste in Lombardia

Due eccellenze della Lombardia 
in un unico piatto

 

Sono emozionatissima, questa nuova rubrica mi sta dando davvero tante soddisfazioni. Mi piace conoscere realtà della mia Regione, mi piace vagabondare alla scoperta di nuovi sapori , scrivere e incontrare persone che siano disposte a raccontarmi la loro storia.
Si, perché in un calice di vino o in un piatto è nascosta la storia di famiglie che hanno fatto della loro passione il loro lavoro e la loro vita.

La rubrica Taste In Lombardia, è dedicata alle aziende, ai prodotti, e alle ricette tradizionali della mia Regione. La Lombardia.

 

Prima di passare alla ricetta,
voglio spendere due parole sul tipo di riso che ho scelto per questo risotto, ma non solo, anche sul Salva Cremasco.
Tipico formaggio della città di Crema e del Cremasco.

 

Il Salva Cremasco voi … l’avete mai assaggiato in qualche occasione?
E’ un formaggio DOP, tipico della mia zona, ha la forma di un parallelepipedo, ha una consistenza compatta, ma friabile, a me piace davvero tanto, ancora di più abbinato alla mostarda.

Si, sono cremonese inside! 😉 La mostarda la metterei ovunque!

 

Io non sono un’esperta di Riso, sto imparando a conoscerlo e cucinarlo grazie ai consigli di un’amica blogger e sommelier del riso Valentina Masotti del blog Ricette Racconti
Nel suo blog, ricette e consigli per un risotto con i fiocchi.
Fidatevi!
 

Riserva San Massimo
        Ph Dino Massignani – Riserva San Massimo

 

Ho conosciuto Dino Massignani della Riserva San Massimo ad un evento, in Liguria, poi di nuovo un incontro a Milano ed è stata proprio in quell’occasione che mi ha omaggiato di un pacchettino del suo riso.

 

Riserva San Massimo
Azienda Agricola
San Massimo
Loc. Cascina San Massimo
27027 – Gropello Cairoli (PV)

 

 

 

Riserva San Massimo
                   Ph Dino Massignani – Riserva San Massimo

 

 

 

 

 

Scatti della Riserva San Massimo dove la natura è incontaminata. Non sono bellissime?

 

 

 

 

 

Perché scegliere il Riso Riserva San Massimo?

I consigli di Valentina Masotti, Sommelier del Riso

 

“Consiglio Riserva San Massimo perché apre le porte della propria azienda agricola e ti permette di andare in campo
a toccare con mano le coltivazioni, segno di trasparenza, serietà e attenzione a quello che chiede il consumatore.
Perché lavorano il riso selezionando solo i chicchi migliori per offrire un prodotto di alta qualità.
E i
nfine per l’autenticità della cultivar, come il Carnaroli, che dà garanzia di un riso uniforme in cottura e sempre di alta qualità”

 

 

Durante la cottura assorbe delicatamente i sapori dei vari ingredienti rilasciando amido per poi presentarsi in tavola con chicchi compatti e omogenei.
Ha un’altissima tenuta in cottura per garantire un risultato perfetto. ( Confermo e riconfermo, vi dico che per scattare le foto ho dovuto scaldarlo almeno due volte – vi prego non ditelo a nessuno 😉 – e quando poi me lo sono mangiato per pranzo il chicco era ancora compatto )
Vi ho convinto?

 

 

E ora vi presento il Risotto Zafferano e Salva Cremasco

Ingredienti:
120 gr Riso Riserva San Massimo

Brodo Vegetale
Zafferano
Cipolla
Olio
Sale e Pepe

Salva Cremasco

 

Tritate finemente un pezzetto di cipolla e fatela soffriggere in una padella unta d’olio.
Aggiungete il riso Carnaroli, fatelo tostare per un paio di minuti, aggiungendo sale e pepe. Sfumate con il vino bianco, lasciandolo evaporare completamente, quindi aggiungete il brodo caldo. Aggiungete lo zafferano.
Tagliate a pezzetti il Salva Cremasco.
Quando il riso sarà cotto (non più di 15 minuti), aggiungete a fuoco spento il Salva Cremasco, e il parmigiano.

 

 

Risotto-Zafferano e Salva Cremasco
                                                                       Risotto-Zafferano e Salva Cremasco

 

 

Ringrazio Andiamo a Tavola per avermi inviato un pacco omaggio di prodotti tipici ( tra cui il Salva Cremasco presente in questa ricetta) della città di Crema e Cremona,  anche loro a sostegno e promozione del territorio in Lombardia, in particolare della provincia di Cremona.

 

 


9 thoughts on “Risotto-Zafferano e Salva Cremasco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *