Bulgur Online

Miglior Bulgur del 2022 – Guida all’acquisto, Classifica e Recensioni

Bulgur Online

Il bulgur, conosciuto anche come grano spezzato, si ottiene tramite cottura e frantumazione dei chicchi di frumento duro.

Esso, a differenza del cous cous, viene inoltre ricavato dai semi germogliati (integrali) ancora provvisti della crusca.

Si tratta di un alimento ricorrente nelle cucine mediorientali, ma è sempre più amato anche nel nostro Paese, vuoi per la globalizzazione, ma vuoi anche per la curiosità delle persone di provare nuovi cibi.

Ma come si fa a scegliere la versione migliore per le proprie esigenze? Scopriamolo subito con il supporto di questa guida all’acquisto ricca di curiosità, consigli e recensioni.

Tabella comparativa

1° Classificato

Pregi

Prodotto facile da preparare; ottimo rapporto qualità/prezzo; bulgur coltivato biologicamente.

Difetti

Confezione mal sigillata; data di scadenza alquanto breve.


2° Classificato

Pregi

Pezzatura giusta; prodotto piacevole al palato; prezzo conveniente; tiene perfettamente la cottura.

Difetti

Per il bulgur Probios non sono stati segnalati svantaggi, poiché ha soddisfatto appieno le aspettative degli acquirenti.


3° Classificato

Pregi

Prodotto di ottima qualità; perfetto per la preparazione di numerose ricette del Medio Oriente e del formaggio dell’uomo povero, il quale richiede una fermentazione di ben tre settimane.

Difetti

Le materie prime non provengono da colture italiane, bensì da Paesi fuori dall’Unione Europea; il sacchetto è totalmente sprovvisto di chiusura e data l’elevata grammatura la presenza sarebbe stata alquanto gradita.


Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior Bulgur

Quando arriva il momento di scegliere il miglior bulgur, al fine di evitare errori grossolani, si raccomanda di prendere in considerazione i seguenti tre criteri sotto indicati.

  1. Tipologia

In commercio esiste sia il bulgur crudo che il bulgur cotto.

Quest’ultimo, a differenza del primo, non deve essere messo ammollo e permette dunque di risparmiare molto tempo, poiché basterà solo scaldarlo e condirlo a piacere.

Occorre però specificare che il bulgur crudo contiene una maggiore quantità di proprietà benefiche, in quanto ha subito meno trattamenti.

  1. Pezzatura

A seconda della ricetta che si intende preparare, esistono differenti pezzature di bulgur, le quali possono essere più grandi oppure più fini.

Le pezzature più grandi vengono solitamente chiamate köftelik bulgur.

  1. Varietà

Il bulgur esiste di kamut, di grano oppure di farro e la scelta può essere dettata dal proprio gusto personale oppure da particolari esigenze sanitarie.

I Migliori Bulgur – Classifica del 2022

Vediamo insieme la classifica completa e le recensioni dei migliori bulgur che abbiamo testato.

1° – Bulgur 1Kg BIO

Sacchetto contenente un chilo di bulgur di grano duro biologico e prodotto dall’azienda piemontese Bongiovanni Farine e Bontà Naturali, fondata nel 1880 a Pogliola, località sita in provincia di Cuneo.

Descrizione prodotto

Il bulgur, oltre a essere un alimento ricco di sostanze amiche del benessere dell’organismo, non necessita di una cottura vera e propria: basta infatti collocarlo all’interno di un tegame, versare una quantità d’acqua pari al doppio e lasciarla assorbire del tutto.

Conservare il prodotto in un luogo fresco e lontano da fonti umide.

La frantumazione dei semi avviene con l’aiuto di macine in pietra alimentate da fonti energetiche rinnovabili.

Principali vantaggi
  • Prodotto facile da preparare;
  • ottimo rapporto qualità/prezzo;
  • bulgur coltivato biologicamente.
Principali svantaggi
  • Confezione mal sigillata;
  • data di scadenza alquanto breve.

2° – Probios Bulgur Grano Spezzato

Confezione contenente sei sacchetti di bulgur biologico spezzato da quattro etti cadauno.

Il prodotto è stato lavorato dall’azienda italiana Probios, la cui sede è ubicata a Calenzano, città in provincia di Firenze.

Descrizione prodotto

Bulgur provvisto di certificazione biologica, perfetto per tutte le persone che desiderano fare il pieno di proteine e carboidrati.

Si tratta di un prodotto versatile e adatto dunque a tantissime ricette.

Conservare in un luogo ben lontano dalle fonti umide.

Principali vantaggi
  • Pezzatura giusta;
  • prodotto piacevole al palato;
  • prezzo conveniente;
  • tiene perfettamente la cottura.
Principali svantaggi
  • Per il bulgur Probios non sono stati segnalati svantaggi, poiché ha soddisfatto appieno le aspettative degli acquirenti.

3° – Probios Bulgur

Sacco in plastica contenente cinque chili di bulgur biologico prodotto dall’azienda Probios.

Descrizione prodotto

Bulgur conservato in atmosfera protettiva per preservare tutte le sostanze benefiche che è capace di offrire.

Esso è inoltre l’ingrediente chiave del celebre tabulè.

Prima del consumo si consiglia di controllare visivamente il prodotto per individuare ed eliminare eventuali impurità.

Principali vantaggi
  • Prodotto di ottima qualità;
  • perfetto per la preparazione di numerose ricette del Medio Oriente e del formaggio dell’uomo povero, il quale richiede una fermentazione di ben tre settimane.
Principali svantaggi
  • Le materie prime non provengono da colture italiane, bensì da Paesi fuori dall’Unione Europea;
  • il sacchetto è totalmente sprovvisto di chiusura e data l’elevata grammatura la presenza sarebbe stata alquanto gradita.

4° – Duru Fine Bulgur

Sacchetto da un chilo di bulgur spezzettato finemente e prodotto dal marchio Duru Bulgur.

Descrizione prodotto

Bulgur spezzettato, veloce e rapido da preparare, in quanto non ha bisogno di restare ammollo.

Una volta assorbita l’acqua, è ottimo condito con un filo d’olio extra vergine d’oliva, verdure ed erbe aromatiche.

Principali vantaggi
  • Bulgur di ottima qualità;
  • la pezzatura piccola permette un facile consumo;
  • sul retro della confezione viene suggerita una ricetta;
  • prodotto rapido da preparare.
Principali svantaggi
  • La confezione è del tutto sprovvista di istruzioni in lingua italiana e tale mancanza può causare problemi di comprensione;
  • prezzo molto elevato rispetto al quantitativo di prodotto presente all’interno della confezione.

5° – KoRo Bulgur bio

Sacchetto in plastica trasparente contenente due kg di bulgur biologico prodotto dall’azienda KoRo, specializzata nella realizzazione di farine, cereali e altri ingredienti di origine naturale.

Descrizione prodotto

Bulgur proveniente da agricoltura biologica accuratamente controllata, la quale esclude in toto l’uso di conservanti.

I grani presentano piccole dimensioni e accattivante colorazione beige che consentono la preparazione di ricette a base di carne, pesce, insalate oppure semplici verdure al vapore.

Ma non è tutto, poiché questa semola è perfetta anche per i dessert, basta solo aggiungere zucchero, miele, cacao e quant’altro.

Principali vantaggi
  • Aspetto molto invitante;
  • il bulgur è privo di qualunque impurità;
  • alta qualità di prodotto;
  • pezzature grandi e facili da mangiare;
  • la zip richiudibile posta sulla parte superiore permette una conservazione ottimale del prodotto e aiuta a prevenire cadute accidentali.
Principali svantaggi
  • Per il bulgur del marchio KoRo non sono stati riportati svantaggi, in quanto ha avuto la capacità di soddisfare i clienti.

Bulgur: risposte alle domande più comuni

In questa parte finale della guida all’acquisto verranno fornite delle risposte alle domande più frequenti sul bulgur, grazie alle quali sarà possibile saperne di più.

Quali sono le caratteristiche benefiche de bulgur?

Il bulgur è prima di tutto una miniera d’oro di fibre, seguite da fosforo, potassio e Vitamina B.
Per tale ragione si rivela l’alimento perfetto per combattere stitichezza e intestino pigro.
Inoltre vanta una favolosa digeribilità e potere saziante, tanto da essere suggerito in numerose diete a basso regime calorico.

Qual è l’apporto calorico del bulgur?

Cento grammi di bulgur hanno un apporto calorico pari a 342 calorie, tra cui:

  • 1,3 grammi di grassi, ci cui 0,2 grammi di acidi
  • grassi saturi;
  • colesterolo assente;
  • 17 mg di sodio;
  • 410 mg di potassio;
  • 76 grammi di carboidrati;
  • 12 grammi di proteine
  • 18 grammi di fibra alimentare;
  • 0,4 grammi di zucchero.

Si tratta dunque di un alimento decisamente amico della dieta e del benessere capace di sostituire la pasta a tutti gli effetti.

Come si cucina il bulgur?

Il bulgur si cucina in modo molto semplice: basta infatti farlo bollire per dieci minuti in acqua leggermente salata, il cui volume deve essere doppio rispetto alla grammatura che si intende preparare.

Una volta terminata la cottura, lasciar riposare il prodotto finché non diventa tiepido.

Esso può essere accompagnato con pesce, verdure, carne e molto altro ancora.

Se fatto cuocere insieme al latte vaccino oppure vegetale, è possibile ottenere dei gustosissimi dolci.

© 2020 - 2022 Paneburroeamore.com