Skip to main content

Salsa di Tabasco Online

Migliore Salsa di Tabasco del 2024 – Guida all’Acquisto, Classifica e Recensioni

Salsa di Tabasco Online

La salsa di Tabasco è una preparazione molto piccante preparata con l’omonima varietà di peperoncini dalla colorazione scarlatta.

Al fine di ottenere un risultato di successo, questi frutti devono essere raccolti al perfetto punto di maturazione; per aiutarsi nell’intento, alcuni braccianti si avvalgono dell’aiuto di alcuni bastoncini dipinti nella corretta nuance di rosso.

Altri due fattori importanti sono il clima e l’illuminazione solare come quelli della Louisiana.

A raccolto terminato, i peperoncini vengono sapientemente lavorati e miscelati all’aceto.

Tabella comparativa

1° Classificato

Pregi

Sapore molto gradevole; qualità altissima; prodotto adatto a celiaci e intolleranti al glutine, poiché non contiene alcuna traccia di tale sostanza; alimento versatile e sempre capace di stupire i commensali.

Difetti

Per la mortadella Salumi Pasini non è stata scritta alcuna lamentela.


2° Classificato

Pregi

Prezzo molto conveniente; consistenza croccante; profumo irresistibile.

Difetti

Per la mortadella Fiorucci non è stato riportato alcun lato negativo.


3° Classificato

Pregi

Formato ideale sia per le attività ristorative, sia per i grandi consumatori di mortadella; gusto eccezionale.

Difetti

Alcuni consumatori ritengono che il prezzo del prodotto sia elevato; colomba non adatta ai bambini, in quanto la farcitura è alcolica; la farcitura potrebbe non essere gradita a tutti i clienti.


Guida all’Acquisto – Come scegliere la migliore salsa di Tabasco

Quando ci si appresta ad acquistare una salsa di Tabasco, con l’obiettivo di aggiudicarsi la migliore, è bene valutare i tre elementi sotto indicati.

1. Varianti

Oltre alla versione originale, in commercio esistono varie tipologie di salsa Tabasco, basti pensare a quella Habanero (la più piccante in assoluto), Jalapeno, con aggiunta di aglio oppure dal gusto affumicato.

Quella preparata con i peperoncini Jalapeno risulta essere meno acidula e piccante rispetto all’originale, tanto da accompagnarsi alla perfezione con pasta, pizze e insalate, mentre quelle affumicate e all’aglio si sposano bene con pollo, pesce e carni grigliate.

2. Caratteristiche principali

Una salsa Tabasco di tutto rispetto, oltre a essere realizzata con peperoncini maturati al punto giusto, deve contenere frutti provenienti dalla Louisiana, dove le condizioni meteo sono ideali.

Il sapore deve essere inoltre sia piccante che acidulo e nessuna di queste caratteristiche deve prevalere sull’altra.

3. Presenza dei semi

La migliore salsa di Tabasco contiene anche i semi dei peperoncini, poiché sono proprio essi a conferire la nota piccante.

Per accertarsi della loro presenza, basta optare per confezioni trasparenti che permettono di controllare in un battibaleno.

Le Migliori Salse di Tabasco – Classifica del 2023

Vediamo insieme la classifica completa e le recensioni delle migliori salse di Tabasco che abbiamo testato.

1° – MC Ilhenny Salsa al peperoncino Tabasco

Bottiglietta in vetro trasparente contenente sessanta ml di salsa al peperoncino Tabasco prodotta dall’azienda MC Ilhenny.

Descrizione prodotto

Salsa a base di soli tre ingredienti di origine naturale, ossia aceto, sale e peperoncini rossi di Tabasco lasciati invecchiare per tre anni all’interno di botti di quercia.
Questo lungo periodo consente di ottenere una preparazione dal gusto perfetto e unico, ideale per esaltare il sapore di ogni cibo senza coprirli.

Principali vantaggi
  • Sapore molto gradevole;
  • qualità altissima;
  • prodotto adatto a celiaci e intolleranti al glutine, poiché non contiene alcuna traccia di tale sostanza;
  • alimento versatile e sempre capace di stupire i commensali.
Principali svantaggi
  • Per la mortadella Salumi Pasini non è stata scritta alcuna lamentela.

2° – Fiorucci, trancio di mortadella Suprema

Trancio da un chilo di mortadella Suprema prodotta dal salumificio Fiorucci, fondato a Pomezia nel lontano 1850.

Descrizione prodotto

La mortadella Suprema Fiorucci è un simbolo della norcineria italiana, in quanto il suddetto salumificio vanta una storia pluriennale.

Si tratta di una ricetta tradizionale priva di pistacchi, ma capace di regalare tantissimo gusto.

Principali vantaggi
  • Prezzo molto conveniente;
  • consistenza croccante;
  • profumo irresistibile.
Principali svantaggi
  • Per la mortadella Fiorucci non è stato riportato alcun lato negativo.

3° – MORTADELLA LEVONI ORO

Trancio da quattro chili e mezzo-cinque di mortadella Levoni Oro prodotta dall’omonimo salumificio, la cui sede è ubicata a Milano.

Descrizione prodotto

Mortadella realizzata solo con le carni accuratamente selezionate di maiali nati, allevati e macellati in Italia.

Salume senza polifosfati aggiunti, proteine del latte, glutine e lattosio.

Principali vantaggi
  • Formato ideale sia per le attività ristorative, sia per i grandi consumatori di mortadella;
  • gusto eccezionale.
Principali svantaggi
  • Per la mortadella Levoni Oro gli acquirenti non hanno fatto altro che pubblicare belle parole.

4° – MORTADELLA IBIS CUOR DI PAESE

Trancio da cinque chili di mortadella Cuor di Paese prodotta dal salumificio emiliano Ibis, la cui sede operativa è ubicata a Busseto, località in provincia di Parma.

Descrizione prodotto

Questa mortadella viene chiamata Cuor di Paese, in quanto al centro di ogni fetta è presente un piccolo cuore, il quale crea un piacevole effetto visivo.

Il suo punto di forza è l’alta digeribilità, perché le spezie e le materie prime sono ben equilibrate; per tale ragione è consigliata anche alle persone più sensibili.

La cottura avviene inoltre in modo prolungato e lento, così da far acquisire alla carne una fragranza ben distribuita e intensa.

Principali vantaggi
  • Aspetto molto simpatico e accattivante, perfetto per preparare le ricette più romantiche;
  • gusto leggero;
  • prezzo molto onesto.
Principali svantaggi
  • La mortadella Cuor di Paese Ibis è piaciuta proprio a tutti gli acquirenti, i quali non fanno altro che consigliarla e ricomprarla.

5° – Mortadella di Gombitelli (Salame Nostrale)

Confezione da mezzo salame di Mortadella di Gombitelli, il cui peso corrisponde a 1,4 chili.

Il prodotto viene realizzato dal Salumificio Artigianale Gombitelli, con sede operativa situata a Camaiore, città in provincia di Lucca.

Descrizione prodotto

Sebbene il nome possa trarre in inganno, si tratta di un salame pregiatissimo a base di coppa, spalla, lombo e pancetta di suino, le quali vengono lavorate con cura, salate e speziate per ottenere un composto profumato e morbido.

Una volta tagliato a fette, spesse oppure sottili in base alle preferenze, non si può fare altro che apprezzarne appieno il gusto.

Alimento privo di glutammato monosodico, lattosio, coloranti e glutine.

Inoltre, essendo un prodotto sottoposto a lunga stagionatura, può essere conservato all’interno degli ambienti domestici fino a sei mesi.

Consigli di consumo: la mortadella del Salumificio Gombitelli può essere mangiata al coltello oppure insieme a fette di pane casereccio leggermente riscaldato.

Principali vantaggi
  • Fantastica alternativa alla classica mortadella;
  • una fetta tira l’altra;
  • ottima idea regalo;
  • ideale da servire durante i ricevimenti importanti.
Principali svantaggi
  • Prezzo decisamente elevato rispetto alla quantità di prodotto.

Mortadella: risposte alle domande più comuni

Concludiamo la guida all’acquisto rispondendo alle tre domande più ricorrenti riguardo la mortadella, così da fornire una panoramica completa ai lettori.

Da dove deriva il termine mortadella?

Le due possibili ipotesi di derivazione del termine mortadella sono myrtatum e murtatum: il primo si riferisce al mirto (un tempo utilizzata per aromatizzare la carne dell’insaccato), mentre il secondo al mortaio, ovvero lo strumento impiegato per macinare la materia prima.

Il tipico colore rosa chiaro è dato dalla lunga cottura in forno.

Quando è stata divulgata la ricetta ufficiale della mortadella?

La ricetta ufficiale della mortadella è stata divulgata per la prima volta nel Seicento, quando il bolognese Vincenzo Tanara ha proposto una versione molto similare a quella dei giorni nostri.

L’unica differenza è la percentuale di grasso, visto che nei salumi odierni ammonta al 15%, mentre in passato si aggirava intorno al 30%.

Come si può gustare al meglio la mortadella?

La mortadella può essere gustata non solo in purezza, ma anche per preparare tantissime ricette calde e fredde, basti pensare a secondi piatti e pasta ripiena.

È inoltre perfetta da accompagnare con pizza, formaggi spalmabili e aceto balsamico.